Questo sito usa cookies per facilitare la tua navigazione e per strumenti statistici. Privacy Policy Informativa Cookies Se accedi a qualunque elemento sovrastante questo banner acconsenti all'uso dei cookie Non mostrare più

Forno a legna, come costruirlo fai da te

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.3/10 (8 voti)

Un’utile guida da cui prendere spunto per costruire un forno a legna fai da te

Il forno a legna che proponiamo ha dimensioni di tutto rispetto: al centro della cupola è alto 520 mm dalla base delle tavelle refrattarie che isolano il fondo, il diametro interno è di 840 mm, la profondità della soglia è di 210 mm, l’ampiezza interna di 420 mm e quella esterna di 480 mm; lo spessore della volta finita è di circa 150 mm.

La progettazione del forno a legna

Lo schema della pianta del forno a legna si traccia su di un foglio di cartone definendo gli ingombri interni ed esterni; con uno spessore della volta di 150 mm si ottengono ingombri esterni di 1150 mm in lunghezza per 1000 di diametro. 
L’anima del forno (cioè la struttura fai da te di supporto alla muratura) è di legno, ma si possono utilizzare anche materiali come polistirolo espanso o sabbia umida ben modellata; la finitura è costituita da un intonaco di malta refrattaria e rete metallica.
Dopo 10 giorni di presa e ritiro della malta si disarma il sostegno provvisorio e si eseguono i ritocchi interni. Si lascia asciugare per una settimana e si inizia l’essiccazione per irraggiamento: il 1° giorno 10 minuti di fuoco, il 2° giorno 20 minuti e così via. Al settimo giorno i mattoni si presentano quasi sbiancati dalla cottura.

  1. Per preparare l’anima del forno a legna si fissano alcuni listelli di legno disponendoli come le centine di una barca e si ricopre con cartoni graffettati.
  2. Allo stesso modo si allestisce la bocca del forno, rivestendola con compensato inumidito, formando così una dima al di sopra della quale si posano i mattoni con malta refrattaria per costruire l’archetto.
  3. Già in questa fase si sistema la canna fumaria, chiudendola tra una coppia di mattoni, quindi si riveste la volta che, tolta la dima, dev’essere puntellata in maniera opportuna.
  4. La canna fumaria ha una lunghezza di 900 mm ed un diametro di 140 mm ed è dotata di valvola di regolazione; alla sommità, su tre piattine 3x15x200 mm saldate alla canna si posiziona il comignolo, di 240 mm di diametro, anch’esso unito per saldatura. Prima di posare il caldano, si coibenta la base della canna fumaria, alla quale sono saldate due zanche, con un lembo di feltro alto una trentina di centimetri; il tutto si riveste con un cassonetto di lamiera.
  5. I mattoni che formano la volta si posano sopra il cordolo di mattoni preparato in precedenza, adattando la loro forma caso per caso e badando che siano sempre sfalsati l’uno rispetto all’altro. Le fessure si chiudono con frammenti di mattone e malta.
  6. L’isolamento del camino si avvolge bloccandolo con alcuni giri di filo di ferro; alla canna fumaria devono essere preventivamente praticate le aperture per il passaggio del chiavistello, costituito da un fondello di ghisa al quale si saldano due cavallotti.
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.3/10 (8 voti)
Forno a legna, come costruirlo fai da te, 6.3 out of 10 based on 8 ratings

Lascia un commento

Libri consigliati

La guida non fa riferimento a un attrezzo particolare.

Se ti interessa, consulta la lista generica degli attrezzi per il fai da te.